GUIDA: LE 5 REGOLE PER LA SCELTA DEL GIUSTO TEAK SINTETICO

Ci si ritrova spesso a vagare su internet alla ricerca di informazioni riguardo al teak sintetico e alle sue qualità ma il risultato è spesso una raccolta di pareri imprecisi e discordanti tra loro. Per quale motivo? E' molto semplice, sul web si trovano informazioni generiche ma le qualità di teak sintetico , esattamente come accade per il legno, sono molto diverse tra loro ed una giusta scelta farà sicuramente la differenza. Ecco le nostre 5 regole per una corretta scelta e per evitare di buttare via molti soldi:

1) AFFIDARSI A BRAND INTERNAZIONALI. Questa è sicuramente la regola numero uno, infatti la miscela che compone le varie tipologie di teak sintetico è di fondamentale importanza e solo le più grosse aziende nel campo riescono a raggiungere i risultati promessi. PlasDECK® detiene diversi brevetti che gli conferiscono qualità uniche e di livello superiore, che col tempo fanno la differenza. Il teak sintetico viene scelto per la sua resistenza ed assenza di manutenzione ed è quindi assurdo affidarsi a prodotti che non garantiscono questo obbiettivo. Puoi leggere di più seguendo il link : https://www.synteak.it/perche-plasdeck/ . E' davvero rischioso e sconsigliato avventurarsi nella scelta di brand nazionali più "caserecci" e non sostenuti dai giusti brevetti e sviluppi tecnologici. 

2) SCEGLIERE MATERIALI CON TECNOLOGIA DI SALDATURA A CALDO . La saldatura a caldo è di fondamentale importanza per la durata nel tempo del vostro teak sintetico, essa infatti permette di formare un unico pannello in teak sintetico senza futuri problemi di distaccamenti ed infiltrazioni. Chiedete sempre all'installatore se il materiale da voi scelto è saldato a caldo e non a freddo ( per quanto riguarda PlasDECK® non correte rischi).

3) EVITARE IL TEAK SINTETICO "FAI DA TE". Esso viene spesso erroneamente scelto a causa del suo costo contenuto. Lavorare il teak sintetico è un mestiere artigianale che richiede molta esperienza ed è quindi fortemente sconsigliato l'uso di materiali Fai da te (viene spesso anche venduto materiale di generazioni vecchie ed obsolete) . Inoltre, riprendendo ciò che è stato detto nel punto 2, il fai da te non è saldato a caldo e questo provoca problemi (non subito visibili, purtroppo ) che portano a distaccamenti e infiltrazioni. Le rimozioni di teak sintetico fai da te non lavorato ed installato a regola d'arte sono molte di più di quello che pensate. I migliori brand sul mercato per questo motivo non vendono materiale fai da te , il quale porta solamente cattiva pubblicità al settore. 

PlasDECK con tecnologia di saldatura a caldo
PlasDECK con tecnologia di saldatura a caldo
Teak sintetico di scarsa qualità con tecnologia di saldatura a freddo ( la stessa dei materiali fai da te), si può notare la poca resistenza e i distaccamenti causati dall'assenza di saldatura a caldo
Teak sintetico di scarsa qualità con tecnologia di saldatura a freddo ( la stessa dei materiali fai da te), si può notare la poca resistenza e i distaccamenti causati dall'assenza di saldatura a caldo

4) DISTINGUERE I TEAK SINTETICI (PVC) DAI MATERIALI IN EVA FOAM (PUBBLICIZZATI ENTRAMBI CON IL NOME DI TEAK SINTETICO) . C'è spesso confusione tra questi due tipi di materiale perchè entrambi vengono pubblicizzati come teak sintetici o finti teak. La verità è però che sono due materiali completamente diversi, non hanno nulla in comune. Il "vero" teak sintetico è un materiale premium creato per sostituire il legno vero con una soluzione di eguale prestigio ma con qualità avanzate. E' facilmente distinguibile dall'EVA Foam (le foto possono ingannare) il quale è un materiale "soffice" (comunque con buone qualità per uso marino) e con fughe fresate , acquistabile ad un prezzo inferiore ma con un estetica ed una resistenza nel tempo che non hanno nulla a che vedere con il teak sintetico. Affidarsi ad un brand leader nel mercato come PlasDECK® è ancora una volta la soluzione per evitare di acquistare un prodotto diverso da quello che volete realmente. L'EVA Foam viene spesso venduto in "Fogli" di diverse misure ed è già munito di adesivo 3M per un veloce incollaggio.

Vista ravvicinata di materiale in EVA FOAM, si può notare la fuga fresata e la consistenza soffice del materiale
Vista ravvicinata di materiale in EVA FOAM, si può notare la fuga fresata e la consistenza soffice del materiale

5) NON PUNTATE AL RISPARMIO ECCESSIVO. Il teak sintetico della migliore qualità e fornito dai migliori installatori sul mercato ha già un prezzo medio di circa la metà rispetto a un vero teak. Vengono inoltre annullati i grossi costi di manutenzione annuali presenti con il vero legno installato a bordo. Voler risparmiare ancora puntando su prodotti di bassa qualità o ancora peggio prodotti fai da te è una scelta assolutamente da evitare la quale può portare anche dopo un solo anno di vita a dover rimpiazzare il lavoro con un teak sintetico di qualità , sprecando ovviamente i soldi spesi in precedenza e pagando un sovrapprezzo per la rimozione.